.
Annunci online

abbecedario
il blog di donato piccinino



Sono nato il 14 marzo 1980. Vivo in Puglia, a Trinitapoli, la città degli Ipogei, divisa dal mare dall'area naturale delle Saline. Consigliere comunale a Trinitapoli del Partito Democratico, dopo la candidatura a sindaco nel 2011 e aver ricoperto l'incarico di Segretario di Circolo dal 2009. Ho ricoperto la carica di Presidente del Consiglio dell'Unione dei Comuni "Tavoliere Meridionale" (Trinitapoli, Margherita di Savoia, San Ferdinando di Puglia).Laureato in Scienze Politiche a Bari, mi occupo di comuncazione, specializzato in quella ambientale. Collaboro con il giornale di approfondimento www.ilSudEst.it
28 giugno 2012
POLITICA
Parole vuote/1
Il Sindaco di Feo ha dichiarato:

Accogliamo le dimissioni del Presidente del Consiglio dell’Unione dei Comuni, ma non ne condividiamo tutte le motivazioni che sottostanno a tale decisione -
Nel ricordare che il presidente dell’Unione è organo di garanzia e terzietà, rileviamo altresì che in diverse circostanze l’organo presieduto dal dott. Piccinino ha assunto spiccati caratteri di partigianeria, vedi il consiglio inter-comunale, entrando, così, in conflitto con la Presidenza. È alla luce di queste ulteriori motivazioni che le dimissioni rappresentano la scelta giusta per sanare lesioni tra organi istituzionali”.

Le dimissioni (per garbo e stile istituzionale e politico), quando non si annunciano soltanto, ma sono rese ufficiali, non si accolgono. 
Ci sono e basta.

(In questo caso non si potevano nemmeno respingere per cui rimarcare se si condividono o meno, lascia a dir poco interdetti).
Evidentemente prevale solo il gusto di avere sempre qualcosa da dire (altri commenti non credo siano pervenuti).

Altra precisazione: l'uso delle parole deve rispondere sempre a criteri di verità (chi è in politica non si sottrae a questa regola, anzi).
Quando si parla di "diverse circostanze" in cui sia stato affetto da partigianeria, poi devono essere menzionate. Altrimenti è il solito gioco di lanciare accuse, lasciarle trasportare dal vento...per rivelarsi parole vuote.

p.s. Come Presidente ho cercato di essere neutrale, autonomo e a garanzia di tutti i consiglieri. Mentre nel mio Consiglio Comunale faccio..il Consigliere Comunale della mia città (senza mai attaccare le persone ma esprimendo giudizi politici su ruoli e funzioni).
I minestroni non mi piacciono.


sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte